Blog

#SosThursday – Australia Day

Ogni Paese ha la sua giornata nazionale; quella australiana è il 26 gennaio.

E’ un giorno in cui si ricorda la storia dell’Australia, che inizia solo 200 anni fa.

 

La storia:

Il 26 gennaio 1788 è la data in cui sbarcò a Port Jackson il capitano Arthur Phillip, a capo della prima flotta inglese, con l’obiettivo di crerare una colonia penale.In Australiala terra costava poco e c’era molto lavoro, grazie al fatto che gli aborigeni avevano lasciato il continente quasi intonso. Crebbe quindi il numero di migranti, e verso la fine del secolo la scoperta dell’oro nello stato di Victoria, nell’Australia Meridionale, provocò una vera e propria invasione da parte di avventurieri provenienti da tutto il mondo in cerca di fortuna. Nella prima metà dell’800 sono state anche fondate tutte le principali città odierne australiane. Il 1° gennaio 1901 l’Australia diventò una nazione federata, oggi formata da sei stati e due territori.

Non è festa per tutti…

Si festeggia organizzando feste, eventi sportivi e culturali, concerti, parate storiche, party sulla spiaggia con barbecue…

Ma questo non è considerato un giorno di festa dagli aborigeni australiani: lo chiamando “Invasion Day” – giorno dell’invasione – proprio perché per loro l’arrivo dei coloni britannici ha segnato l’inizio di un massacro proseguito per secoli. Spesso quindi vengono organizzate manifestazioni per diffondere il significato storico del 26 gennaio: associazioni e comunità a tutela degli aborigeni premono perché venga cambiata la data, in modo da simboleggiare la riconciliazione tra i due popoli origini diverse.

 

(Cerchi più info? Leggi qua!)